Fonti Italia Repubblicana: sono online gli atti in pdf prodotti dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulla P2

Standard

P2: gli atti della Commissione parlamentare d'inchiesta

Ecco un ottimo esempio di ci che si chiama patrimonio collettivo: P2: gli atti della Commissione parlamentare d’inchiesta, progetto realizzato dalla Rete degli archivi per non dimenticare e dalla Direzione generale per gli archivi.

A Bologna “Una citt per gli archivi” diventa realt: online i documenti dei primi 55 fondi documentali. Entro l’anno saranno 200 mila

Standard

Una citta' per gli archivi

Di Una citt per gli archivi se n’era gi parlato tempo fa, quando era stata annunciata. Adesso il progetto, che mira a inventariare, restaurare e sistemare in ambienti idonei circa 150 fondi documentali pubblici e privati mettendoli a disposizione in rete, diventa realt con “la pubblicazione delle centinaia di schede descrittive relative a 55 archivi e delle riproduzioni digitali di una parte consistente della loro documentazione”. Un’occhiata la si pu dare consultanto l’elenco alfabetico degli archivi. Inoltre, nei prossimi mesi, prevista la messa online di nuovo materiale fino a raggiungere i 200 mila documenti. Intanto, sulla strage di Ustica, sono consultabili due mostre virtuali: la prima raccoglie materiale rinvenuto negli archivi di Daria Bonfietti e dell’Associazione vittime mentre la seconda un percorso iconografico che si dipana nei manifesti del gruppo che riunisce i parenti.

Caduti sul lavoro: un sito e un account twitter per raccontare il fenomeno delle “morti bianche”

Standard

Caduti sul lavoro

Le morti bianche diventano un sacrario su web con il sito Caduti sul lavoro, dove sono pubblicati una lista delle vittime, una rassegna stampa e documenti in materia. Ma sono anche un account Twitter e una mailing list per continuare a raccontare una storia collettiva:

1328: milletrecentovenotto morti ogni anno. la media dei caduti sul lavoro tra il 2003 e il 2005: poco meno di 4,5 morti al giorno. Nel 2006, 1280 “morti bianche”. per il 2007 il contatore, che riprendiamo dal sito di Articolo21.org, si fermato ben oltre i mille morti. Il dato finale, che avremo fra qualche mese, non sar diverso dagli anni precedenti. Questo succede in italia, uno dei Paesi pi ricchi al mondo. A considerare solo la faccia emersa della tragedia, i dati ufficiali.

Per maggiori informazioni si pu chiedere qui.

Accesso alle fonti in epoca di trasparenza: il politologo Micah Sifry racconta perch Wikileaks un “sintomo”

Standard

WikiLeaks and the Age of TransparencyBoingBoing segnala l’uscita del libro WikiLeaks and the Age of Transparency scritto dall’analista politico Micah Sifry. Potenzialit e limiti di un’era, al centro del volume.

Wikileaks non tutto: un sintomo, un indicatore della continua lotta tra generazioni e filosofie di sistemi contrapposti. Da un lato quelli pi vecchi e pi chiusi e dall’altro la nuova cultura aperta di Internet. Malgrado l’arresto di Assange, la pubblicazione dei documenti non si interrompe. [Infatti] “quando si coniugano insieme la possibilit di connettersi e la trasparenza e quando una molteplicit di persone pu vedere, condividere e interpretare ci che ha intorno, allora si arriva a un risultato basato su un’enorme energia sociale da utilizzare in molte direzioni”.

Al Jazeera Transparency Unit: per la divulgazione di documenti in arabo e in inglese (ma non solo)

Standard

Al Jazeera Transparency Unit

Una risposta a Wikileaks: Al Jazeera Transparency Unit (AJTU). Per saperne di pi. Per inviare documentazione. Per cercare i file.

Aggiunge in proposito Paolo Brini su Facebook:

Il sito bloccato almeno in Palestina, il metodo pi veloce per aggirare la censura http://proxy.cryptoanarchy.org/aljaz ma non criptato.

Per accedervi solo in lettura (non va bene per fare l’upload) con criptazione (nel caso in cui SS…L/TLS non risulti bloccato) fra i tanti modi c’ questo proxy su infrastruttura Google Appspot (scritto in Python, non inietta ads, e ha un certificato SSL valido): https://9000tunnels.appspot.com/ajtransparency.com/

Sempre se le connessioni TLS non vengono bloccate airvpn pi flessibile perch non ha le limitazioni di un proxy e consente connessioni su porta 53 (fondamentale per molti regimi censori): https://airvpn.org/

Inoltre possibile usare AirVPN over TOR, cosa molto importante.

Giuseppe Casarrubea: il caso Moro e i documenti desecretati del Foreign Office

Standard

Giuseppe Casarrubea pubblica sul suo blog il testo Moro e il Pci (’78):

Presentiamo ai lettori del nostro blog una selezione delle traduzioni dei documenti britannici sul caso Moro, da noi ritrovati, desecretati dal Foreign Office nel gennaio di quest’anno e attualmente consultabili negli Archivi Nazionali di Kew Gardens e in parte presso lArchivio Casarrubea di Partinico (PA). Segnaliamo che sul tema si possono consultare su questo stesso blog due articoli postati nei giorni scorsi: “And now Moro” e “Sequestro Moro: le teste di cuoio inglesi”.

Ecco i link agli altri due post pubblicati da Casarrubea: And now Moro e Sequestro Moro: le teste di cuoio inglesi.