Xaaraan – Il blog di Antonella Beccaria

Non credo nelle otto del mattino. Però esistono. Le otto del mattino
sono l'incontrovertibile prova della presenza del male nel mondo
Gli ultimi giorni, Andrew Masterson


Oltre un milione di immagini, dal XVII al XIX secolo, messe online (su Flickr) dalla British Library sotto pubblico dominio. E a breve (inizio 2014) arriverà un programma realizzato con il crowdsourcing per la “lettura” e la “descrizione” di ciò che le immagini ritraggono.

The anti-slavery alphabet

Un alfabeto del dicembre 1846 contro la schiavitù. Lo scrissero Hannah e Mary Townsend della Philadelphia Female Anti-Slavery Society e lo pubblico la Merrihew & Thompson.

The anti-slavery alphabet

(Via Neatorama)

Scatti dall’Egitto, opera di Mosa’ab Elshamy che ha pubblicato le sue immagini su Flickr.

Seconda Guerra Mondiale - Trento bombardata

La fotografia, pubblicata su Flickr da Claudio Raffaelli, risale al 29 settembre 1943:

Sono riuscito a recuperare tramite la signora Laura delle foto originali del periodo della Seconda guerra mondiale in Trentino. Questa immagine come altre [...] è stata scattata da uno dei fratelli Pedrotti, fotografi molto famosi a Trento per questo periodo storico e anche per la cultura del Trentino. Probabilmente alcune immagini non ritenute da loro di qualità le hanno accantonate in qualche cassetto e poi regalate [...]. [Ritrae] un bombardamento selvaggio [...]. Siamo nel quartiere Santa Maria e sulla sinistra si nota un pezzo di Torre Vanga e poi nello sfondo [...] il campanile della chiesa di Santa Maria [...]. Questa foto i fratelli Pedrotti l’hanno considerata scarta dato che era molto sfuocata.

Oltre all’immagine sopra riportata, ne sono state scattate e recuperate anche altre: 1, 2, 3 e 4.

Scatti da Hebron, opera di Francesco Collina.

Foto di Misha Friedman

Su Verve Photo c’è uno scatto dall’Ucraina che sembra saltare nel tempo e restituire un’immagine della Londra vittoriana e del suo sottoproletariato. Invece cristallizza un momento attuale in una delle nazioni dell’Est europeo più colpite dal punto di vista economico e sociale dalle crisi degli ultimi anni. Lo scatto è opera della fotografa moldava Misha Friedman, già collaboratrice di Medici Senza Frontiere. E qui invece tre istanti (uno, due e tre) che risalgono al luglio 2009 nel sud dell’Ucraina.

Immagini dalla guerra civile irlandese, combattuta tra il giugno 1922 e il maggio 1923. Le ha messe a disposizione su Flickr la National Library of Ireland suddividendole in diverse gallerie e collezioni.

Reportage da Chernobyl & Pripyat, la città fantasma al confine dell’Ucraina con la Bielorussia nata come centro per operai e abbandonata dopo il disastro nucleare del 26 aprile 1986. Le immagini sono di James Charlick.

Abandoned Pianos – An Unlikely Urbex Attraction è una retrospettiva publicata da Urban ghost media. In tema è stato creato anche un gruppo su Flickr. E in effetti ciascuno scatto si presta a immaginare una storia.

  • 2 commenti
  • Scritto per scatti
  • Done di scienza. Si intitola così la galleria fotografica che la Smithsonian Institution mette a disposizione su Flickr. Le immagini e le brevi biografie sono settantadue, quanto basterebbe per iniziare un libro sull’argomento.

    (Via BoingBoing)

  • 1 commento
  • Scritto per cultura, scatti
  • Una galleria fotografica su Flickr sui luna park e sui circhi tra Ottocento e inizio Novecento. Le immagini sono state recuperate dal Discovery Museum dei britannici Tyne & Wear Archives & Museums.

  • 1 commento
  • Scritto per scatti, stranezze
  • Lo slideshow con i pannelli della mostra Chi è Stato? La strategia della tensione e le stragi impunite (1969-1984) partita da Milano e in esposizione fino al 12 novembre a Bologna. È opera del Laboratorio Lapsus, creato da studenti di storia all’università Statale.

    Slideshow delle foto scattate ieri per Il Fatto Quotidiano a Parma, alla via Crisis, processione dei cittadini contro i debiti accumulati dalle casse pubbliche comunali nel corso della giunta di Pietro Vignali. A osservare, in un anfratto del muro, c’era anche lui.

    Ho sempre subito il fascino dei luna park decadenti o innegabilmente abbandonati. E anche dei teatri che versano nelle stesse condizioni. Lasciano spazio alla fantasia, consentono di immaginare un tempo che non c’è più, permettono di dare fisionomia a vecchi frequentatori, scoloriti fino a scomparire per sempre. Il set Lost Big Easy pubblicato su Flickr è una rappresentazione per scatti perfetta da cui partire per fantasticare su quanto sopra. Le fotografie sono opera di Lost Los Angeles.

    (Via BoingBoing)

  • 2 commenti
  • Scritto per scatti
  • Space station: immagini dalle stazioni spaziali internazionali rese pubbliche dal Nasa’s Marshall Space Flight Center con licenza Attribution-NonCommercial 2.0.

    Wikileaks affair


    A (s)proposito


    Foto Carlo Beccaria
    Per scrivermi, l'indirizzo è
    antonella[at]beccaria.org

    Sottoscrivi i feed RSS Inviami una mail Ascolta i miei podcast Seguimi su Flickr
    Seguimi su Twitter Seguimi su FriendFeed Seguimi su Facebook Seguimi su Scrive.it

    Arcoris.tv

    IRPI - Investigative Reporting Project Italy

    Su Radio Città del Capo



    In libreria


    Italia. La fabbrica degli scandali
    Italia. La fabbrica degli scandali
    Newton Compton
    Scheda e acquisto

    PhotoStream

    In lettura


    Luna bugiarda

    Luna bugiarda
    di Ben Pastor
    Sellerio

    Ultime letture


    ADV



    Text Link Ads



    Licenze sui contenuti

    Creative Commons License
    I contenuti di questo blog, laddove non diversamente specificato, sono rilasciati con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

    Da Twitter


    Ultimi commenti

    Categorie

    Archivio


    Credits

    Copyleft © - "Xaaraan – Il blog di Antonella Beccaria" è realizzato con WordPress ed è ospitato da Carlo Beccaria. Il tema Illacrimo è stato creato da Design Disease e LifeSpy. La personalizzazione è opera di Claudio Cicali.