Articolo21, a 10 anni dall’omicidio di Enzo Baldoni a Baghdad la domanda: “Poteva essere salvato?”

Standard

Enzo BaldoniA 10 anni di distanza dell’omicidio di Enzo Baldoni, scrive Enzo Nucci su Articolo21.org

Baldoni poteva essere salvato? Giusi [Bonsignore, moglie del giornalista, nda] afferma che dopo lo scoppio di una mina sotto l’automobile su cui viaggiava (in testa alla colonna di automezzi) il marito ed il suo traduttore, il convoglio della Croce Rossa non si fermò a raccogliere i due uomini ancora vivi, consegnandoli nei fatti nelle mani dei terroristi. Abbandonati al loro destino. Secondo la pesante accusa di Giusi, la Croce Rossa avrebbe taciuto con la famiglia su questa circostanza.”Una omissione molto grave” per la signora Baldoni secondo cui le rassicurazioni fornite dalla Croce Rossa Italiana avrebbero addirittura ostacolato per oltre 3 anni il recupero della salma di Enzo, portato a termine 4 anni fa dai Ros dei Carabinieri. Circostanze (queste denunciare da Giusi Bonsignore) che richiederebbero un approfondimento da parte delle istituzioni, anche per capire se nell’intricata vicenda del recupero del cadavere siano entrati in gioco personaggi di dubbia moralità che magari hanno fatto di necessità virtù.

Continua qui. Inoltre su Radio Città del Capo c’è lo speciale con le cartoline da Baghdad di Baldoni.

Parma, quando gli Arditi del popolo fermarono i fascisti. Era il 4 agosto 1922, l’anniversario su Radio Città del capo

Standard

È passato qualche giorno dall’anniversario, ma vale la pena di ricordarlo.

Radio Alice: 37 anni fa, il 12 marzo 1977, veniva chiusa dalla polizia. E su Città del Capo c’è l’archivio audio

Standard

Archivi audio: Radio Alice - Illustrazione di Andrea Pazienza

Ricorda oggi Radio Città del Capo che 37 anni fa, il 12 marzo 1977 (il giorno successivo all’omicidio di Francesco Lorusso), veniva chiusa dalla polizia Radio Alice. E pubblica le ultime parole pronunciate ai microfoni della radio libera bolognese. Per rievocare quell’epoca e quell’esperienza, è stata messa online anche una galleria fotografica.

DataJournalism.it: un progetto italiano (e bolognese) per fare giornalismo basandosi sui dati. Online le prime inchieste

Standard

DataJournalism.it

Di recentissimo il panorama del web e del giornalismo italiano si è arricchito con DataJournalism.it, progetto ideato e realizzato da giornalisti e sviluppatori e che riunisce un network composto da Spaghetti Opendata, Diritto di sapere, Data Driven Journalism e Hacks Hackers Bologna. Supportata poi da Formica Blu, Fondazione ahref e Radio Città del Capo, l’iniziativa propone già alcuni temi.

Tra questi, le stragi dei migranti nel Mediterraneo verificatesi dal 4 gennaio 2010 al 7 novembre 2012 con una mappa che mostra graficamente flussi e concentrazione degli eventi. Inoltre, basandosi su dati statistici, viene presentata un’altra mappa, quella della morbilità per tumore al polmone in Italia. E poi una rappresentazione dei luoghi in cui a Bologna si sono verificati incidenti stradali che hanno coinvolto ciclisti.

Domani quinta e ultima puntata di “Delitti – Storie di cronaca” sulle frequenze di Radio Città del Capo

Standard

Foto di Alberto Bignami

Domani, dalle 19 alle 19.30, quinto e ultimo appuntamento con Delitti. Storie di cronaca, trasmissione di Radio Città del Capo realizzata con la collaborazione di Giusi Marcante. Come sempre, la trasmissione – e le altre del palinsesto – si possono ascoltare anche in streaming sul sito della radio.

“Delitti – Storie di cronaca”: domani in onda dalle 19 alle 19.30 la quarta puntata della trasmissione di Radio Città del Capo

Standard

Foto di Alberto Bignami

Dalle 19 alle 19.30 di domani, sabato 24 novembre, va in onda su Radio Città del Capo la quarta puntata della trasmissione Delitti. Storie di cronaca, realizzata con la collaborazione di Giusi Marcante. La trasmissione – e le altre del palinsesto – si possono ascoltare anche in streaming sul sito della radio.

Terza puntata di “Delitti – Storie di cronaca” sabato alle 19 su Radio Città del Capo

Standard

Foto di Alberto Bignami

Domani, sabato 17 novembre, ancora dalle frequenze di Radio Città del Capo, dalle 19 alle 19.30 andrà in onda la terza puntata di Delitti. Storie di cronaca, realizzata con la collaborazione di Giusi Marcante. La trasmissione – e le altre – si possono ascoltare anche in streaming sul sito della radio.

E sabato torna su Radio Città del Capo la trasmissione “Delitti – Storie di cronaca”

Standard

Foto di Alberto Bignami

E domani, sempre su Radio Città del Capo e sempre dalle 19 alle 19.30, andrà in onda Delitti. Storie di cronaca, realizzata con la collaborazione di Giusi Marcante. La trasmissione – e le altre – si possono ascoltare anche in streaming sul sito della radio.

Da domani, su Radio Città del Capo (on air e online), parte “Delitti – Storie di cronaca”

Standard

Da domani, sabato 3 novembre, parte sulle frequenze dell’emittente bolognese Radio Città del Capo (Popolare Network) la trasmissione Delitti – Storie di cronaca, realizzata in collaborazione con Giusi Marcante. L’orario è dalle 19 alle 19.30 e per ascoltare (questa e le altre trasmissioni) ci si può sintonizzare nella zona di Bologna sui 96.250 – 94.700 MHz oppure ascoltare in streaming dal sito della radio.