Uranio impoverito: un’altra vittima mentre le risposte in argomento restano lontane

Standard
Spread the love

Falco Accame, gi ammiraglio della marina militare e poi presidente della commissione difesa, da anni impegnato nella battaglia sull’uranio impoverito e sulle sue conseguenze. Su Vittimeuranio.com – Il blog sul presunto killer interviene per scrivere che a Palermo muore un reduce dai Balcani. Oltre alla vicenda specifica, considera Accame:

C’ da aggiungere che la morte tra tante sofferenze per malattia contratta da uranio impoverito di un militare che ha preso parte per 10 anni a missioni di pace, passa del tutto ignorata a differenza di quanto accade per altri militari che magari sono morti per esplosione di un ordigno sempre nello svolgimento degli stessi compiti. inaccettabile una tale differenza di trattamento tra militari ignorati e militari onorati. Purtroppo le ragioni sono facilmente intuibili.

Quella in argomento sembra una battaglia ancora lontana dal giungere a un qualche punto fermo. Dopo la deludente relazione parlamentare, rimangono testimonianze come questa o come quelle dell’Associazione vittime uranio.

2 thoughts on “Uranio impoverito: un’altra vittima mentre le risposte in argomento restano lontane

  1. MORANDO SERGIO Crocefieschi Genova Malpotremo Lesegno Italia Argentina

    Uranio impoverito e soldati volontari Italiani…mandati in ” missioni MILITARI di pace..” ma a contaminarsi da URANIO IMPOVERITO.. L’Italia di missioni di pace..
    NO ALLE GUERRE NO AGLI ESERCITI !
    Ma all’Italia non piace questo…PIACE invece COMPARTECIPARE..non solo con i soldati… ma VUOLE compartecipare sempre con le ARMI MADE in ITALY pesanti e leggere e venderle con tanto di finanziamenti di diverse BANCHE ITALIANE e di cordate estere..
    cos l’Italia COMPARTECIPA SEMPRE ad ogni uccisione e ferito fatto sull’intero pianeta TERRA con le ARMY MADE in ITALY !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Contaminando cos il Popolo Italiano CONTRARIO alla produzione ed uso e vendita di armi Italiane! In pratica cosa imposta si deve subire MA SI DEVE SAPERE..questo nel mondo e fare capire ad altri che NON tutti gli Italiani la pensano come queste banche e certi militari NO alle armi in generale TUTTE ! Sia in Italia che nel MONDO ! L’Italia agendo in questo modo con le armi fa come certe Nazioni che producono e vendono e spacciano droga! UCCIDONO E FERISCONO ESSERI UMANI e BAMBINI DEL MONDO INTERO !
    http://www.banchearmate.it
    http://www.disarmo.org
    http://www.opalbrescia.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *