Visita <a href="http://www.liquida.it/" title="Notizie e opinioni dai blog italiani su Liquida">Liquida</a> e <a href="http://www.liquida.it/widget.liquida/" title="I widget di Liquida per il tuo blog">Widget</a>

Xaaraan – Il blog di Antonella Beccaria

Non credo nelle otto del mattino. Però esistono. Le otto del mattino
sono l'incontrovertibile prova della presenza del male nel mondo
Gli ultimi giorni, Andrew Masterson


Ecco il trailer del documentario in bianco e nero Voci in nERo, scritto insieme al regista Riccardo Marchesini.

Una voce nella notte: è quella di uno speaker radiofonico che diffonde nell’etere le pagine di romanzi noir, dando voce ad alcuni dei più importanti scrittori di genere del nostro paese. Carlo Lucarelli, Loriano Macchiavelli, Grazia Verasani ed Eraldo Baldini descrivono le ambientazioni delle proprie storie, ritraendo un’Emilia Romagna oscura e misteriosa, in cui Bologna rivela tutto il fascino di una città celata e contraddittoria, che porta vive le ferite di una cronaca incancellabile.

Dimenticate l’Emilia Romagna descritta come terra solare e paciosa con i suoi abitanti ingenui dediti alla buona tavola e alle avventi donne. C’è un’altra Emilia e c’è un’altra Romagna. Quella delle riviera invernale e solitaria, quella degli Appennini abbandonati e ripopolati dai lupi, quella delle periferie abitate da nuove etnie, quella delle stragi, delle bande e del dolore che non si cancella.

Storie nell'ombraDomenica prossima, 6 dicembre, si inizia con Storie nell’ombra. Viaggio negli enigmi bolognesi, la rassegna curata con Riccardo Marchesini in collaborazione con Giostrafilm. Un appuntamento al mese, fino a marzo, all’interno della stagione Sguardi del Teatro Biagi D’Antona di Castelmaggiore (via La Pira 54). Di seguito date e argomenti che verranno affrontati.

  • Domenica 6 dicembre 2009, ore 17 – 6 dicembre 1990: un aereo militare sulla scuola Salvemini. Dodici ragazzi di sedici anni tra le vittime e quattro gravi feriti, tre studenti e un insegnante. È il bilancio di uno dei più gravi incidenti provocati da mezzi militari a scapito della popolazione civile, insieme alla strage di Ustica del 27 giugno 1980 e del Cermis del 3 febbraio 1998: un aviogetto militare che si abbatte sulla succursale dell’istituto tecnico “Salvemini” durante un addestramento. A fronte di un evento così grave, seguirà un iter processuale deludente e l’umiliazione dei familiari delle vittime.
    Ospiti: Simona Lembi, assessore alla scuola del comune di Bologna ed ex studentessa dell’istituto Salvemini; Roberto Alutto, associazione parenti vittime Istituto Salvemini; Gianni Devani, ex assessore di Casalecchio di Reno e ai tempi vice-preside dell’istituto.
    Letture: Francesca Mazza
  • Domenica 24 gennaio 2010, ore 17 – Il caso Nigrisoli: la clinica della paura. La sera del 14 marzo 1963 Ombretta Caleffi, moglie di Carlo Nigrisoli, figlio del titolare di una nota casa di cura bolognese, viene trovata morta nel suo appartamento. E’ l’inizio del giallo del curaro, che dividerà in innocentisti e colpevolisti l’opinione pubblica bolognese, in modo analogo a quanto avvenuto alcuni decenni prima con il delitto Murri. Nel febbraio del 1965 Carlo Nigrisoli, che si è sempre proclamato innocente, verrà condannato all’ergastolo.
    Ospiti: Marilù Oliva, docente e scrittrice; Nathalie Dodd, operatrice culturale e scrittrice; Roberto Landi, avvocato della difesa di Carlo Nigrisoli.
    Letture: Elisa Rampon
  • Domenica 21 febbraio 2010, ore 17 – Da Mamma Ebe a Vanna Marchi: gli imbrogli dell’occulto. Maghi, fattucchieri, guaritori e santoni: le cronache hanno raccontato di frequente raggiri, tecniche di convincimento, leve esercitate su vittime fragili che spesso non hanno strumenti contro chi vuole sfruttare buona fede e una dose di credulità. I casi di Mamma Ebe, esploso nel 1984, e quello di Vanna Marchi, in attesa di giudizio definitivo, sono le due vicende che ci porteranno in un mondo dove imbrogli e fregature sono una minaccia costante.
    Ospiti: Cristiano Governa, giornalista e scrittore; Carmelo Pecora, scrittore ed ex poliziotto.
    Letture: Angela Malfitano
  • Domenica 28 marzo 2010, ore 17 – Paura a Bologna, storia di cinque rapimenti. Sempre più di frequente, negli anni Ottanta Bologna si fa teatro di crimini e violenze di varia matrice. La cittadinanza è sotto shock, si barrica nelle case, installa inferriate e sistemi d’allarme che non appaiono però sufficienti a fermare la ferocia senza scrupoli dell’anonima sequestri. Nel giro di pochi anni vengono messi a segno cinque rapimenti, con modalità ed esiti diversi: solo cinque giorni per il giovane Francesco Segafredo, “re del caffè”; oltre tre mesi per la bella e fragile Ludovica Rangoni Machiavelli, che si rivela ben presto un ostaggio “sbagliato”; 67 giorni e una ferita difficile da rimarginare per Patrizia Bauer; fino ai ben più tragici episodi, terminati con la morte, di Alessandro Fantazzini ed Eugenio Gazzotti. Cinque storie di paura raccontate dai protagonisti dell’epoca.
    Ospiti: Achille Melchionda, avvocato e scrittore; Vittorio Di Santo, investigatore privato ed ex appartenente all’Arma dei carabinieri

Sguardi 2009-2010Per il secondo anno, la collaborazione con Riccardo Marchesini e Giostra Film (che già aveva portato all’edizione 2008 di Bo-noir) riparte il prossimo 6 dicembre per il nuovo ciclo di Storie nell’ombra – Viaggio negli enigmi bolognesi. Anche stavolta siamo ospiti della Sala Teatro “Biagi D’Antona” di Castelmaggiore (Bologna), all’interno della stagione teatrale Sguardi 2009/2010 (qui il pdf, 580 KB), sotto la direzione artistica di Francesca Mazza. Ecco intanto di seguito gli appuntamenti di quest’anno:

  • 6 dicembre 2009: “6 dicembre 1990, un aereo militare sulla Scuola Salvemini”
  • 24 gennaio 2010: “Il caso Nigrisoli: la clinica della paura”
  • 21 febbraio 2010: “Da Mamma Ebe a Vanna Marchi: gli imbrogli dell’occulto”
  • 28 marzo 2010: “Paura a Bologna: storia di cinque rapimenti”

Qui ciò che è accaduto nel corso della stagione precedente mentre, per avere maggiori informazioni su tutta la rassegna (e dunque anche su Storie nell’Ombra), questi sono riferimenti: Città di Castel Maggiore – Servizio Giovani e Promozione Culturale (tel. 051.63.86.812 – cultura[at]comune.castel-maggiore.bo.it), URP (tel. 051.63.86.781/782/784 – urp[at]comune.castel-maggiore.bo.it) e ufficio stampa e comunicazione (tel. 051.63.86.738 – info[at]comune.castel-maggiore.bo.it).

Wikileaks affair


A (s)proposito


Foto Carlo Beccaria
Per scrivermi, l'indirizzo è
antonella[at]beccaria.org

Sottoscrivi i feed RSS Inviami una mail Ascolta i miei podcast Seguimi su Flickr
Seguimi su Twitter Seguimi su FriendFeed Seguimi su Facebook Seguimi su Scrive.it

Arcoris.tv

IRPI - Investigative Reporting Project Italy

Su Radio Città del Capo



In libreria


I segreti della massoneria in Italia
I segreti della massoneria in Italia
Newton Compton Editori
Scheda | Acquista

Il faccendiere
Il faccendiere
Il Saggiatore
Scheda | Acquista

E' come sangue e non va via
È come sangue e non va via
I siciliani giovani
Scheda e download gratuito

PhotoStream

In lettura


Dovrei essere fumo

Dovrei essere fumo
di Patrick Fogli
Edizioni Piemme

Ultime letture


ADV



Text Link Ads



Licenze sui contenuti

Creative Commons License
I contenuti di questo blog, laddove non diversamente specificato, sono rilasciati con Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

Da Twitter


Ultimi commenti

Categorie

Archivio


Credits

Copyleft © - "Xaaraan – Il blog di Antonella Beccaria" è realizzato con WordPress ed è ospitato da Carlo Beccaria. Il tema Illacrimo è stato creato da Design Disease e LifeSpy. La personalizzazione è opera di Claudio Cicali.