L’altra faccia dei crimini di guerra, raccontata da Vanguard:

Il nostro inviato Kaj Larsen indaga sull’allarmante crescita del numero di soldati affetti da sindrome post-traumatica in seguito alle missioni svolte all’estero.

E il risvolto sono gli episodi di violenza provocati da alcune delle persone per le quali è stata formulata una diagnosi di PTSD. Che, stando alle stime, riguarderebbe un terzo degli oltre due milioni di militari che hanno partecipato a conflitti.