#Guerrieri, la comunicazione di Enel e la guerriglia della rete: come sabotare una campagna dal basso nel racconto di Wu Ming

Standard

Un bell’esempio di comunicazione guerrigliera, quella di cui parla Wu Ming (e a cui partecipa). Una volta tanto le grandi campagne delle grandi aziende boicottate via web. E sarÓ interessante vedere quale sarÓ (se ci sarÓ) la risposta di Enel, contro cui i #guerrieri della rete si stanno rivoltando.

#Save194: la tutela della sociale maternitÓ passa dalla libertÓ di scelta e dalla memoria delle battaglie civili

Standard

Bologna, manifestazione a favore della legge 194

Quando Ŕ stata scattata questa foto era nel febbraio del 2008, quando fu organizzata una manifestazione in difesa della legge 194, quella sulla “tutela sociale della maternitÓ e sull’interruzione volontaria della gravidanza”, dopo episodi di questo genere. Ora, a oltre quattro anni di distanza, si riparte con #Save194, dall’hashtag da usare su Twitter per motivi che, ad li lÓ di contesti di cronaca contingenti, nella sostanza sono immutati, difesa della libertÓ di scelta e di memoria delle battaglie civili. Il rimando Ŕ al blog di Loredana Lipperini dove ci sono anche le modalitÓ di azione. Ecco perchÚ:

Quella legge Ŕ, con crescente protervia, posta sotto accusa dai movimenti pro life, che hanno pi¨ volte preannunciato (anche durante l’ultima marcia per la vita), di volerla sottoporre (di nuovo) a referendum. L’articolo 4 di quella legge sarÓ all’esame della Corte Costituzionale – il prossimo 20 giugno – che dovrÓ esaminarne la legittimitÓ, in quanto violerebbe “gli articoli 2, (diritti inviolabili dell’uomo), 32 I Comma (tutela della salute) e rappresenta una possibile lesione del diritto alla vita dell’embrione, in quanto uomo in fieri”.

Continua qui.