La Valle del Sacco: un disastro ambientale tra ipotesi di dolo e danni per gli abitanti

Standard
Spread the love

Il luogo è la Valle del Sacco, provincia di Frosinone, Lazio meridionale. E il tema è un disastro ambientale di cui parlava l’estate scorsa Current.tv, provocato dall’inquinamento industriale e dall’interramento di fusti contenenti materiali tossici:

Dagli anni ’60 al ’90 sono stati seppelliti a ridosso delle falde del Fiume Sacco, centinaia e centinaia di barili con beta-esaclorocicloesano, ftalica, amianto e altro. Oggi questi sono percolati nel fiume […]. Per il rapporto di Legambiente – Ambiente Italia, la provincia laziale è all’ultimo posto per qualità della vita tra le 103 province italiane. Implicazioni gravissime per la salute, indifferenza della politica, pericolose ipotesi di occultamento di prove e mancata bonifica dell’area.

Ulteriore materiale si può trovare qui, qui e qui.

(Grazie all’attenzionato per le segnalazioni)

2 thoughts on “La Valle del Sacco: un disastro ambientale tra ipotesi di dolo e danni per gli abitanti

  1. il 6 novembre alle ore 21 e il 7 novembre alle ore 18 al teatro Raabe (via Agostino Bertani 22 – trastevere – Roma) si svolgerà un documentario teatrale sulla situazione ambientale di Colleferro dal titolo “Colleferro, città invisibile”. Siete invitati a partecipare
    Un saluto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *