Volk: un racconto che varca i confini, le etnie e le religioni

Standard
Spread the love

Volk di Graziano Cernoia e Marco PasquiniUn libro e un blog per continuare a raccontare una storia che scavalca le frontiere. Il libro si intitola Volk, stato pubblicato per le m.edizioni ed firmato da Graziano Cernoia e Marco Pasquini. Questa la presentazione del volume:

Questa una storia che guarda lontano. Lontano, al di l del mare Adriatico e del Mediterraneo, al di l di quelle che chiamiamo etnie, di quelle che chiamiamo religioni e di ci che viene definito confine di stato. Questa una storia che parla di gente, vista attraverso gli occhi di un ragazzo che ha girato per il mondo cercando di lasciarsi alle spalle tutto quello che gli anni ottanta lo avevano fatto diventare. una storia che racconta del suo carattere, della rabbia, delle sue fortune e disperazioni. E di come si sia trasformato in qualcos’altro, andando alla ricerca di un popolo che non si riconosce in nessuna bandiera.

E aggiunge Alessio Aymone in una recensione uscita sul sito di Radio Citt Fujiko:

come lo snodo di una stazione ferroviaria in cui i suoi dieci binari, terminata la banchina che accoglie i passeggeri, confluiscono gradualmente in uno solo, direzione chiss dove. Quest’unico binario rimasto ha per senso grazie agli altri: le stazioni si affollano di persone, le persone riempiono i vagoni, i vagoni si allontanano stracolmi lungo un binario. Volk la ricostruzione di appunti di viaggio che nascono dal contatto con le etnie, le religioni, gli stati: la storia di un tecnico del suono, avvezzo a girare il mondo per lavoro, che quelle etnie, quelle religioni, quegli stati se li ritrovati spesso dinnanzi agli occhi testando cos sulla propria pelle il concetto, labile e vago, di “confine”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *